x

Il Parco

parco

Il parco, un palcoscenico verde

Il Parco è un’opera architettonica che gode di un continuo comunicare con la natura, nella quale è inserita in modo armonico, le verdi aree che circondano la Villa costituiscono un giardino di circa 10 mila mq. Gli immensi spazi verdi progettati in modo consapevole da Pietro Porcinai sono ricchi di emergenze scultoree come: le eleganti panchine girevoli scolpite nel marmo, la statua del Tobiolo e i particolari in ferro battuto dei Maestri Ferrari; e a stupire ancora maggiormente è il primo Giardino Giapponese di Pietro Porcinai, chiamato “Giardino delle Pietre”.
Nel godimento di questo splendido progetto, ad ogni passo si è avvolti dal profumo di menta che si solleva dal tappeto verde e si ammira lo stupefacente pergolato di glicine che fa da camminamento laterale dalla Villa agli Studi.
L’ambientazione ben si adatta alle attività di teambulding, per dare ricevimenti o per spezzare all’aria aperta una riunione di lavoro. Con i suoi diversi scorci, il parco è un perfetto palcoscenico naturale, per eventi con un notevole numero di ospiti o con la necessità di allestimenti e strutture di grandi dimensioni, per concerti o rappresentazioni teatrali, ma anche in grado di accogliere l’intimità di un rinfresco.