x

Il Tempio di Herta

herta

Non lontano dalla Villa il Mausoleo, oggi “Tempio di Herta”, è il singolare risultato di un progetto ambizioso. Maestosa e incombente, la costruzione a pianta circolare tutta in marmo di Candoglia, supera i 20 metri di altezza e i 18 di diametro. Il Portale, monumentale opera unica dei Maestri Ernesto e Mario Ferrari per lavorazione artistica e meccanica, fa da preludio agli affreschi di Ferruccio Ferrazzi e ai mosaici disegnati dallo stesso pittore e realizzati della scuola musiva di Ravenna.
Il grande parco che circonda l’imponente costruzione era stato battezzato dai conti Ottolenghi “Paradiso terrestre” e ha ospitato opere scultoree di Arturo Martini come “Adamo ed Eva” e “Il leone di Monterosso” che sovrastava l’ingresso del Tempio.